Stoccafisso “a’ghiotta” alla Messinese

By  |  0 Comments

stoccafisso messineseSe siete a Messina, non potete esimervi dal gustare il piatto tipico di questa città: “U piscistoccu a ghiotta”, senza dubbio il fiore all’occhiello della gastronomia locale. L’ingrediente principe di questo piatto è ovviamente lo stoccafisso, merluzzo artico norvegese (Gadus morhua) essiccato.

Venduto dai tipici “piscistoccari”, botteghe tipiche messinesi e oggi reperibile anche nelle normali pescherie, va tenuto a mollo in acqua con l’aggiunta di limoni tagliati a metà, avendo l’accortezza di cambiare frequentemente l’acqua al fine di eliminarne o, comunque, di ridurne l’odore molto forte per far sì che diventi morbido e pronto per essere cucinato. In molti paesi della provincia di Messina viene cucinato soprattutto in occasione della vigilia delle festività, poiché la tradizione prevede l’astinenza dalla carne. È un piatto antico, sempre consumato perché di facile reperibilità, economico ma ricco di sani nutrienti. Lo stoccafisso può essere cucinato in tanti modi: arrosto, fritto con le patate e le olive, ma anche crudo ad insalata, con i pomodori, i capperi, la cipolla, il sedano, l’olio e una macinata di pepe nero.

Ma vediamo insieme gli ingredienti della ricetta:

  • 1 kg di pesce stocco;
  • 1 cipolla ;
  • una costa di sedano;
  • peperoncino;
  • 4 patate tagliate a spicchi;
  • passata di pomodoro;
  • olive verdi, capperi, foglie di basilico;
  • 1kg di cavolfiore;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale.

In un tegame versate l’olio, aggiungete la cipolla e il sedano tagliuzzati, il peperoncino (se vi piace il piccante) e le patate. Fate rosolare il tutto e aggiungete poi una parte della passata di pomodoro, i capperi e le olive. Successivamente sistemate lo stoccafisso tagliato a pezzi, copritelo con la passata di pomodoro rimasta e aggiustate di sale. Coprite e lasciate cuocere per mezz’ora. Aggiungete quindi il cavolfiore (facoltativo) precedentemente lavato e tagliato, e ultimate la cottura. Prima di spegnere il fuoco aggiungete le foglie di basilico e l’olio a crudo. Lo stoccafisso alla messinese è considerato un piatto unico; è consigliabile accompagnarlo con del buon pane da intingere nella sua salsina molto saporita. Molti infatti ne condiscono la pasta.

Buon appetito!

 


Condividi l'articolo con chi vuoi ...
Angela Bertino

Innamorata della mia terra, la Sicilia e sono orgogliosa di essere terrona. Quando trovo l’occasione compro libri e riviste che parlano della sicilianità; per la curiosità di conoscere, di approfondire la mia “sicilianità”.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>