Il racconto folkloristico delle Graste della tradizione siciliana

Trovare le radici del carretto siciliano in questo progetto è una certezza. Decorato da fastosi ornamenti, finemente scolpito e imbellettato dalle tinte del rosso e del giallo, da quelle dell’azzurro e del verde, era frutto del lavoro di più “mastri” artigiani che, unendo il loro talento, davano vita a vere opere d’arte su ruote. 

tradizionisicilia_graste_testedimoro
Per trasmettere tutti questi colori nel loro splendore, un gruppo di  figure professionali si è unito in un progetto unico; ecco cosa li ha spinti a farlo nel loro racconto. Pampinedda (la pittrice dei carretti che abbiamo avuto il piacere di intervistare sul nostro sito) inizia a farci sognare… 

Abbiamo fatte convergere una pittrice della tradizione, una make-up artist, un fotografo ed una scenografa  in un‘idea: quella di far rivivere la tradizione siciliana in chiave moderna. Dopo vari dialoghi si è giunti alla conclusione che le Teste di Moro o “Graste” potessero essere lo spunto ideale, la linea da seguire per ispirarci e poter unire quanto ognuno di noi sapesse fare, ma le Teste di Moro vanno spesso a coppie, così abbiamo preso due modelle a chiudere questo cerchio professionale.

tradizionisicilia_graste_testedimoro_artisti2

Da quel momento, come per gli splendidi carretti nostrani, il progetto ha preso vita in sole 10 ore, un lasso di tempo in cui tutti hanno fatto la loro parte, lavorando instancabilmente, con il solo fine ultimo di creare qualcosa di unico ed originale ma intriso di ispirazione siciliana. Il risultato è stato quello che avete potuto vedere: un’esplosione di colori dove la mano ed il contributo di tutti è visibile e dove l’assenza di anche solo uno di noi sarebbe stata impensabile.

Stephanie in arte joyluxecreatives, di origini Canadese ma innamorata della Sicilia, si è ritrovata coinvolta in questo progetto e ne è rimasta subito affascinata, realizzando dei copricapo splendidi che ha curato nei minimi dettagli.

Quando sono stata contattata per questo progetto ero elettrizzata ed entusiasta di farne parte; era un po’ diverso da quello a cui ero abituata. Mi è piaciuta molto l’idea di ricreare le Teste di Moro su modelle vere, dal vivo. Volevo che le corone sembrassero lussuose e moderne, pur mantenendo le tradizioni siciliane. Le foglie di ulivo ne erano parte importante perché qui si trova ovunque ed è uno dei simboli della Sicilia. Lavorare con questi ragazzi talentuosi e creativi è stata una esperienza unica. 

Monica Bongiovanni è la make-up artist del progetto e ci racconta che tutto è iniziato grazie ai Social, in particolare modo rispondendo semplicemente a un sondaggio di Pampinedda. Da lì è nata una bella chiacchierata e, dato che l’arte del trucco li accomuna, si sono subito mosse per realizzare qualcosa insieme. Le idee iniziano a prendere vita e, coinvolgendo altre figure, comprendono fin da subito che può nascere qualcosa di molto importante. 

La mia prima domanda a Carmen, quando le dissi se dovevamo rimanere in tema siciliano, ho pensato subito alle “Teste di Moro”: quale miglior rappresentazione? Abbiamo deciso di fare questo progetto su due modelle completamente diverse, per far sì che potessimo rappresentare (seppur in chiave moderna) due versioni, quella “Regale” e quella “Contadina”.

tradizionisicilia_graste_testedimoro_artisti3

Per la versione “Regale” abbiamo scelto Giuliana Bonomo che, con il suo look un po’ estroso dal capello bianco, richiede un make-up molto particolare: ho truccato gli occhi coi colori terra, marrone e un tratto di arancio, definito con un eyeliner per far risaltare lo sguardo. Infine il viso accentuato con un bel rossetto rosso.

Per quanto riguarda l’altra modella Elisa Dunia Costa, si è pensato ad una versione “Contadina”. Un trucco dai toni del viola, abbinato alla cornucopia dipinta da Carmen, da dove uscivano vari frutti tra cui l’uva. Ed è proprio questo frutto che mi ha ispirato ad utilizzare un bel rossetto viola, e per far sì che che il tutto risultasse più glow, ho messo un bel gloss.

La perseveranza e la costanza nel pensare di continuo a delle eventuali modifiche e la voglia di fare di tutti noi ha fatto sì che tutto ciò diventasse realtà! Un gruppo di artisti folli che si sono messi subito a lavoro; quel pomeriggio è stato parecchio intenso di lavoro, ma anche di risate, caldo, freddo, stanchezza, felicità, emozioni, e ancora oggi che ne sto parlando con voi, sto rivivendo quelle emozioni!
Il lavoro di squadra vince sempre!

Prosegue il racconto con Giuliana Bonomo, la modella “Regale”:

Sono stata coinvolta con immenso piacere in questo tripudio di artisti, uno più bravo dell’altro. Un’atmosfera magica quel pomeriggio, un accurato senso di precisione nell’esecuzione del lavoro da parte dei ragazzi. Ma la cosa più bella è stata la sinergia e l’amicizia che si è creata con questo lavoro di squadra. Un’esperienza che terrò nel cuore per sempre. E comunque, io che le Teste di Moro le amo, ho avuto l’onore di trasformarsi in una di loro. 

Infine Giulio Bellomia, il fotografo del progetto. Lui punta molto sul concetto di fotografia moderna, ma con il rispetto alla tradizione siciliana antichissima; così nasce “Graste” note anche come “Teste di Moro”. Tante ore di musica, a ridere e scherzare nel backstage che, messe assieme, hanno prodotto anche un minivideo. 

tradizionisicilia_graste_testedimoro_artisti

Noi di Tradizioni Sicilia, fin da subito, abbiamo visto in questo progetto qualcosa di meraviglioso; l’arte e i colori della Sicilia emergono con tutta la loro forza. Ci è sembrato naturale dar voce a questa iniziativa. Piccoli progetti che il mondo dei Social rende possibile. Idee che nascono dalla passione di giovani che aiutano a tramandare sempre di più la nostra terra sicula; a loro va il nostro immenso GRAZIE !


Gli artisti che hanno realizzato questo progetto potete seguirli come sempre sui loro canali Social: 
Una pittrice siciliana @pampinedda_ ⠀
Una make-up artist @monicabongiovanni_mua ⠀
Una decoratrice d’oltreoceano @joyluxecreatives
Due modelle nostrane @giulianabonomo.alf e @elisaduniacosta ⠀
Il Fotografo giuliobellomia.ilfotografo

 

Condividi l'articolo con chi vuoi ...

ALTRI RACCONTI ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *