Il culto di San Sebastiano a Palazzolo Acreide

By  |  0 Comments

san-sebastiano-palazzolo-acreide12Seppur nel mese di agosto, ci sono molti paesi dell’entroterra siciliano che si preparano ad eventi e manifestazioni, religiose e non, difendendole strenuamente dal difficile periodo che stiamo vivendo e che si confermano sempre un continuo spettacolo per i paesani stessi e per i turisti, sia italiani che stranieri.
Oggi andiamo a Palazzolo Acreide, piccolo comune in provincia di Siracusa di circa 9.000 abitanti. Caratterizzata dallo stile barocco, è situato nei Monti Iblei; in più dal 2002, assieme alla Val di Noto, è entrata a far parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Un motivo di vanto e orgoglio, non c’è che dire. 

Bene… Questo paese in questi giorni si sta preparando per riecheggiare il culto di san Sebastiano Martire, scelto dalla chiesa come “depulsor pestis” (allontanatore di peste) e difensore della fede; un culto che si narra anteriore al 1414, anno in cui un miracoloso Simulacro del Santo approdò a Melilli. Da quel momento in poi si diffuse in modo incredibile nell’area Iblea e successivamente in tutta la Sicilia.

A Palazzolo Acreide la devozione per questo Santoa cui è dedicata la Cappella presso l’antica chiesa dell’Annunziata, è talmente sentita che la festa, fissata per la ricorrenza del 20 gennaio, viene replicata il 10 agosto in sostituzione di quella della Madonna Odigitria, con una cornice di pubblico e un folklore senza eguali. Da un po’ di tempo a questa parte, alle secolari tradizioni che contraddistinguono la festa si sono aggiunti nuovi riti e nuove iniziative che incontrano sempre più il favore del pubblico. La festa dura dieci giorni, tutti da godere e ricchi di momenti toccanti e spettacolari.

Ulteriori informazioni sulla manifestazione le trovate sul sito www.sansebastiano.org.

Ringraziamo Lello Fargione che ci ha fornito le splendide foto che accompagnano questo pezzo.

Daniele Congiu

Da sempre nutro una passione per la lingua italiana. Dopo un periodo universitario in Lingue, mi sono affacciato al mondo del web grazie all’esperienza maturata in corsi professionali. Oggi mi occupo di questo sito, editing e collaborazioni