U gelu ri muluni, ecco come prepararlo

By  |  0 Comments

Quando arriva il gran caldo, niente di meglio di un qualcosa di fresco di cui il nostro palato, e più in generale il nostro corpo, ci ringrazierà. Un succoso frutto, l’anguria, qui in Sicilia viene addirittura cucinato. In che modo? Che sapore ha?

gelo di melone con cioccolato
È arrivata l’estate. No, non voglio darti consigli su come combattere l’arsura, piuttosto che ne diresti di un ottimo gelu ri muluni?  Uno dei dolci più famosi di Palermo e provincia, il gelo di melone rappresenta un’ottima alternativa alla classica “anguria ghiacciata“. Sì, nel capoluogo siculo l’anguria viene chiamata melone.

Questo dessert, di facile preparazione, viene realizzato durante la festa di Santa Rosalia (metà luglio) e nella settimana del ferragosto – anche se è possibile trovarlo fuori stagione – .

Gli ingredienti base sono, oltre l’anguria, amido di mais e zucchero. Esistono due varianti: cannella o gelsomino, a te la scelta. Un piatto a prova di vegano!

Dosi per 6 persone

  • 1 litro di succo di anguria
  • 100 grammi di amido
  • 100 grammi di zucchero
  • Opzionale: estratto di gelsomino o un ramo di cannella
  • Opzionale: cioccolato fondente o pistacchi caramellati

Ricetta

anguria in coppette1. Per prima cosa occorre preparare il succo. Utilizza un semplice passaverdura per frullare l’anguria (per 1 litro di succo ti servirà circa 1 kg di anguria) e un passino (colino) per filtrare i semi.

2. In un pentolino combina l’amido con 1/2 litro di succo d’anguria, riversa il contenuto in un mixer (o utilizza una frusta) finché l’impasto non risulterà ben amalgamato. In una pentola più ampia riversa il restante 1/2 litro del succo e portalo a fuoco lento. Aggiungi lo zucchero, cercando di trovare la giusta dolcezza. Infine, se hai scelto di utilizzare il gelsomino o la cannella, questo è il momento di aggiungerle al tuo gelo. Nel momento in cui la mistura inizierà a cucinare, noterai che diventerà sempre più densa. Cuocere per circa 10 minuti.

preparazione gelo di melone3. Versa il contenuto in stampini o bicchieri e lascialo riposare, dalle 4 alle 6 ore, in frigorifero. Sarà ancora un po’ “traballante”, ma puoi mangiarlo direttamente dai tuoi stampini con un cucchiaio o trasformarlo in un piatto totalmente nuovo, aggiungendo della panna cotta. Guarnisci con cioccolato fondente o pistacchi.

Adesso lo sai, in Sicilia l’anguria viene cucinata, oltre che adagiata accuratamente sulla battigia affinché si mantenga fredda. Adesso ti saluto. Ho un dolce appuntamento con un gelo di melone fresco e gustoso. Attendo nei commenti le foto della tua gelatina d’anguria!

Giovanni Amato

Classe 82, grazie al mio percorso formativo e ai miei interessi maturati negli anni, ho sviluppato una mentalità razionale e creativa. Mi piace definire me stesso come uno “scrittore per passione, blogger di professione”.