La festa medievale della Katàbba

By  |  0 Comments

SONY DSCMonforte San Giorgio è un comune di quasi 3000 abitanti in provincia di Messina. Dalle caratteristiche storiche molto particolari, ma in questo articolo ci soffermeremo sulla tradizione della Katàbbaparola dalla derivazione incerta, in quanto può essere di origine greca (Katabasis, ossia “discesa”) o di origine araba (Qataba, cioè “adunata”). Per sapere cos’è abbiamo bisogno di una piccola introduzione.

Nel 1061 il conte Ruggero d’Altavilla, alla guida di una spedizione normanna, diede il via ad una conquista della Sicilia che vide dapprima sottomessi Messina e Rometta e successivamente il passaggio su Monforte, diretti a Tripi. Tradizione vuole che l’accoglienza da parte dei monaci basiliani e della popolazione diventasse consuetudine da tramandare nel tempo: e così è accaduto.

Tanto più che si terrà anche quest’anno (per l’esattezza dal 18 gennaio al 2 febbraio prossimi); l’edizione 2014 Torna anche quest’anno a Monforte San Giorgio una delle feste e cortei medievali più belli della Sicilia orientale.

Prevederà una serie di feste di stampo medievale e una sfilata storica, il tutto col sottofondo di una sonata che verrà eseguita da estrosi musicanti dal campanile della Chiesa di Sant’Agata: la cosiddetta “Campanata e Tammurinata di Sant’Agata“, che accompagna la Katàbba,  Venticinque ritmi diversi, ognuno dei quali rappresenta ogni momento dell’arrivo del messaggero degli Altavilla: dal trotto dei cavalli, alla fuga dei Saraceni (solo per citare un paio di esempi).

 

 

Per maggiori dettagli sul programma:

www.katabba.blogspot.it

Scarica il programma 2014

Sito del comune: 
www.comune.monfortesangiorgio.me.it

Pagina Facebook: 
Katabba-Mille-anni-di-storia

Daniele Congiu

Da sempre nutro una passione per la lingua italiana. Dopo un periodo universitario in Lingue, mi sono affacciato al mondo del web grazie all’esperienza maturata in corsi professionali. Oggi mi occupo di questo sito, editing e collaborazioni