La cassata siciliana al forno

By  |  0 Comments

cassata-al-fornoQuesta ricetta della cassata è ancora più vecchia della più conosciuta cassata siciliana fatta con copertura di pasta di mandorle. Anche questa si consuma a Palermo nel periodo della Santa Pasqua ed io, in tutta sincerità, la preferisco non solo per il sapore in quanto la ricotta di pecora al forno perde un po’ della sua acqua lasciando l’impasto esterno morbido, ma anche per il suo aspetto casareccio e di conseguenza molto confortevole.
Nella Bakery dove lavoro in questo periodo è molto richiesta; i clienti la prediligono perché non è molto dolce rispetto alla cassata sua amica più conosciuta. Inoltre si conserva bene in frigorifero almeno per due o tre giorni.

Per una tortiera tonda di 15 cm
infornate a 180°C (forno ventilato) per 50 minuti

Ingredienti per la pasta frolla: 
300 gr farina 00;
150 gr di burro;
75 gr di zucchero semolato;
75 gr di zucchero a velo;
3 uova (solo tuorli);
2 cucchiai di Marsala;
1 arancia o 1 limone (la buccia grattugiata);
sale,  la punta di un cucchiaino;
1 pan di spagna piccolo (quest’ultimo verrà tagliato a metà, creando due dischi gemelli, uno per il sotto ed uno per il sopra della torta).

Ingredienti per il ripieno: 
400 gr di ricotta di pecora;
150 gr di zucchero a velo;
75 gr di cioccolato fondente di cui il 50 % tritato a tocchetti
75 gr di canditi a piacere tra arancia, cedro o limone

Procedimento 
Step 1 mettete la ricotta in un colino,  posate quest’ultimo su di una bacinella e lasciate che la ricotta perda parte della sua acqua, preventivamente coprite la ricotta con un panno. Ora preparate la pasta frolla: su di un piano in acciaio/marmo o in una planetaria (in questo caso usate l’attrezzo a foglia), setacciate la farina, ed aggiungete il burro ammorbidito ma ancora plastico, lavorate il tutto con le dita delle mani fino a creare un impasto sabbioso, create una montagnetta con un buco al centro e versateci i rossi d’uovo e lo zucchero all’interno. Amalgamate gli ingredienti ma non lavorate troppo l’impasto, formate un panetto, avvolgetelo in un foglio di cellophane e riponetelo nel frigorifero per almeno un’ora.

Step 2 prepariamo il ripieno: in una ciotola capiente ponete la ricotta che adesso avrà perso molta della sua acqua, aggiungete lo zucchero a velo, il cioccolato a tocchetti ed infine i canditi. Amalgamate il tutto e mettete da parte.

Step 3 imburrate ed infarinate leggermente una tortiera da 15 cm di diametro.  Con un mattarello spianate la pasta frolla ad un’altezza di 4 o 5 millimetri, posate la tortiera sulla pasta frolla e con precisione ricavate il primo disco che andrete a mettere da parte. Fate riposare la pasta per una decina di minuti e ristendetela allo stesso spessore. Adesso sempre con la tortiera appoggiata alla pasta, ricavate il secondo disco che sarà notevolmente più grande del primo perché dovrà coprire anche i bordi interni della tortiera. Adagiate con delicatezza il secondo disco nella tortiera imburrata, facendo attenzione che non si strappi la pasta; fate in modo che la pasta frolla fuoriesca leggermente dai bordi. Inserite il primo disco sottilissimo di pan di spagna e premete leggermente  Mettete tutto il ripieno di ricotta al suo interno e livellate. Ricoprite con un secondo disco di pan di spagna sottile e premete leggermente. Infine adagiate il primo disco di pasta frolla che avevate messo da parte, premete leggermente e ripiegate i bordi su di esso (premete bene in modo da saldare il bordo a quest’ultimo disco).
Infornate.

Step 4 sfornate la torta ma aspettate almeno un paio d’ore prima di sformarla. Spolveratela con dello zucchero a velo e servitela fredda. Buon Appetito !!!