I colori dell’Infiorata di San Pier Niceto

By  |  0 Comments

Maggio, mese delle Infiorate; tantissimi paesi siciliani sono sempre pronti a feste del genere. Oggi andiamo a San Pier Niceto, piccolo comune in provincia di Messina che, come ogni anno e sua consueta tradizione, si veste di fiori per la festa del Corpus Domini. I colori dei numerosissimi petali, il verde del rosmarino e il marrone scuro del caffè ne risaltano i colori, inondando di intenso profumo le strade; regalando agli occhi un’esplosione di colori e di profumi. Durante i tre giorni di preparazione, il piccolo paese peloritano è in fermento, le strade diventano tele, la natura mette a disposizione i suoi colori più belli, sprigionando le sue essenze. Un mix di forti emozioni, allegria, arte, passione e fede riempiono così le strade.

Questa è l’infiorata Sampietrese.

Questa antica tradizione risale al 1700, dove era usanza spargere dei rami di rosmarino, foglie di arancio e petali di fiori lungo le strade in onore del Santissimo Sacramento. Ripresa l’antica usanza popolare del “ricamo floreale” dove si richiamano gli antichi ricami delle lenzuola che le famiglie devote stendono dai balconi in segno di fede e di festa, perché nelle strade passerà “U nostru Signuruzzu”; questa tradizione negli anni si è sempre perfezionata, tanto da diventare uno degli eventi tanto attesi e visitati della provincia di Messina.

Il merito lo si deve all’Associazione “La Fenice“, ai suoi membri e al suo fondatore Dott. Giuseppe Donia, che dal 1997 curano nel dettaglio la manifestazione. L’Associazione è attiva nel territorio, promuove iniziative di carattere artistico-culturale e l’infiorata ne è l’esempio. Così prende vita il lungo tappeto di fiori dai decori barocchi che incorniciano i simboli del Sacrificio Eucaristico, raffigurazioni di soggetti sacri con la tecnica della graniglia, snodandosi lungo tutte le vie del paese come dei capillari, raggiungendo perfino le piccole viuzze. Ogni angolo, ogni scalinata diventa base per piccole opere d’arte che appagano la vista e la mente.

All’infiorata Sampietrese, oltre ai ricchissimi tappeti floreali, si sono aggiunti negli anni raffigurazioni di soggetti sacri basandosi su una tematica scelta annualmente. I temi sono stati dei più svariati: da quello degli angeli, a quello dedicato alla Madonna, al sacro nelle opere del Caravaggio a quello della fede (tema dell’infiorata 2013) in onore dell’Anno della Fede. La tematica religiosa scelta e tutto il lavoro viene visionato dal direttore artistico, la dottoressa Caterina Maria Alfieri

Ispirati da questi  temi i maestri infioratori sampietresi creano, insieme a scuole d’arte, delle vere e proprie opere. Dietro questi capolavori c’è un lunghissimo lavoro, dalla progettazione dell’opera al recupero del materiale necessario, e infine alla sua realizzazione. I volontari sono numerosissimi e toccano tutte le fasce d’età, dai bambini agli anziani. Ognuno, nel suo piccolo e nella sua semplicità, diventa protagonista dell’infiorata; c’è tutta la passione, ma soprattutto la fede dei sampietresi verso il Creatore. Di sabato pomeriggio, precedente la festa del Corpus Domini, lInfiorata artistica viene aperta al pubblico, il quale può già ammirare i primi tappeti floreali. Il momento clou è la sera con la “Notte Infiorata”, momento in cui si entra nel vivo della manifestazione. I lunghi tappeti floreali illuminati con dei lumini rendono ancora più suggestivo l’evento; camminando lungo di essi, è possibile sbirciare i maestri infioratori alle prese col loro lavoro che durerà tutta la notte.

L’Infiorata di San Pier Niceto  non si è fatta conoscere solo qui in Sicilia, ma è andata ben oltre lo Stretto, portandosi dietro riconoscimenti e premi. Associata all’Infioritalia, l’Associazione Nazionale Infiorate Artistiche, l’Associazione “la Fenice”  ha partecipato a diversi eventi artistico-culturali a livello regionale, nazionale e internazionale, come la rassegna internazionale di infiorate artistiche “Pietra Ligure in Fiore” e al “Primo Concorso Internazionale delle Infiorate”, tenutosi il 16 Maggio 2014 a Cusano Mutri (BN). Qui si sono sfidati con numerosi partecipanti provenienti dal resto d’Italia e da ogni parte del mondo (Buenos Aires, Barcellona e Tokyo, solo per citare alcune città). Il 18 Maggio si sono aggiudicati il I° premio con l’opera “Carpe Coi” conquistando la giuria tecnica.

È difficile spiegare ciò che si percepisce e si respira a chi non ha visitato l’Infiorata del Corpus Domini: la bellezza dei disegni, la delicatezza dei fiori posizionati seguendo una logica ben precisa come un mosaico; un insieme che dà vita ad una vera e propria opera d’arte.

Per ogni info:

Pagina FacebookAssociazione “La Fenice” Maestri Infioratori San Pier Niceto
Comune di San Pier Niceto www.comune.sanpierniceto.me.it

Angela Bertino

Innamorata della mia terra, la Sicilia e sono orgogliosa di essere terrona. Quando trovo l’occasione compro libri e riviste che parlano della sicilianità; per la curiosità di conoscere, di approfondire la mia “sicilianità”.