Home Restaurant: il fenomeno virale arriva in Sicilia

By  |  0 Comments

Home Restaurant: indovina chi viene a cena?

Ristoranti e trattorie per gustare un’ottima cena?

Eh no! Social eating ti dice nulla?

Dilaga una nuova tendenza tra gli amanti della buona cucina: si chiama Home Restaurant, ed è un’ottima alternativa alla ristorazione tradizionale, che unisce non solo buona cucina e informalità, ma soprattutto un ingrediente 3.0, la condivisione di un’esperienza.

Home_Restaurant_marzamemi_Francesco Iuvara

Home Restaurant, come la parola stessa suggerisce, non ha nulla a che vedere né con locali, né tantomeno con strutture ricettive o attività commerciali.

Home Restaurant è aprire la propria cucina a perfetti sconosciuti, o quasi, considerando che il pubblico potenziale di queste iniziative è online, spessissimo intercettato tramite Facebook.

Home_Restaurant_tenditrendyOffrono principalmente un’esperienza di socializzazione 3.0, che da online diventa offline attorno ad un tavolo, allietata da un’ottima cena cucinata secondo ricette più o meno tradizionali.

L’idea di Home Restaurant nasce nell’underground Londinese circa 6 anni fa dalla mente di Kerstin Rodgers, e in pochissimo tempo è diventata virale.

Basta una rapida ricerca su Google per rendersi conto di quanto il fenomeno sia in crescita. Moltissime persone vogliono mettere, anche per la crisi che attanaglia da diversi anni l’intera Europa, a propria disposizione casa, cucina e fornelli, per creare una nuova esperienza e un piccolo business.

Home Restaurant in Sicilia

Seguendo l’idea della Rodgers, in Italia il successo degli Home Restaurant è in rapida ascesa.

Di conseguenza anche la nostra bellissima regione non si è tirata indietro. Una cosa che di certo non ci manca, oltre alle bellezze architettoniche (per esempio) è la buona cucina. Dai primi ai secondi, passando per gli antipasti e i dolci. Senza dimenticare il gelato :)

Home_Restaurant_gelato_pistacchio_Renata-Torok-BognarChef, presunti tali, o semplicemente amanti della buona forchetta, aprono ogni giorno nuovi ristoranti. D’altronde non ci sono moltissimi impedimenti legali (niente partita IVA e nessuna certificazione di idoneità per la propria cucina) e l’idea di poter riproporre piatti tipici, tramandati da intere generazioni, conditi con storie e leggende che fanno parte della nostra terra, è qualcosa che dà sicuramente l’acquolina in bocca! ;)

Sharing Economy, Social Network e Home Restaurant: Il trittico meraviglia

Il successo degli Home Restaurant deriva anche dalla condivisione.
La sharing economy punta tutto proprio sul principio di condivisione che fa parte dell’uomo, dai tempi in cui per procacciarsi il cibo usava clave e punte di pietra.

La formula degli Home Restaurant prevede infatti:

  • Cibo genuino condiviso tra i commensali
  • Prezzo della spesa diviso equamente, il tutto in massima trasparenza
  • Prenotazione e pagamento tramite web (sfruttando i canali social o il sito internet del suddetto Home Restaurant)

Un “esperimento sociale” che ogni turista, ghiotto di gusti e tradizioni delle città che li ospitano, non può farsi scappare.

Home_Restaurant_Pasquale Marchese_ pure italy

E tu, quale piatto proporresti ai tuoi ospiti se decidessi di aprire un Home Restaurant?

Ce n’è qualcuno presente nella nostra rubrica?

Se ti fa piacere condividi con noi la tua prelibatezza (e se non è presente tra quelle di cui abbiamo parlato, descrivicela brevemente :) ).

Giovanni Amato

Classe 82, grazie al mio percorso formativo e ai miei interessi maturati negli anni, ho sviluppato una mentalità razionale e creativa. Mi piace definire me stesso come uno “scrittore per passione, blogger di professione”.